Allevamento di pollame, un piacevole hobby

Detenere pollame nel proprio giardino è un hobby piacevole, ma comporta anche una grande responsabilità. Gli allevatori devono infatti garantire il benessere dei propri animali attrezzandosi con un pollaio adeguato e fornendo le cure necessarie, e questo per l’intera durata della vita dei polli.

 

Prima di acquistare polli occorre assicurarsi di possedere un pollaio in cui gli animali possano soddisfare le esigenze comportamentali proprie della loro specie: cercarsi del cibo, razzolare e beccare la lettiera, rotolarsi nella sabbia e ritirarsi su posatoi sopraelevati. Devono essere presenti nidi ben protetti, adeguati per la deposizione delle uova. Oltre al pollaio è necessario un parco all’aperto a cui gli animali possano accedere durante la giornata. I polli sono animali sociali e devono pertanto essere tenuti in gruppo.

Un pollaio rispettoso degli animali

Un pollaio adeguato alle esigenze degli animali dispone di una superficie al suolo di almeno 2 m², in modo che possa contenere tutte le attrezzature necessarie e garantire ai polli uno spazio sufficiente per mantenersi a distanza e ritirarsi. In generale, per i gruppi composti da 2−15 polli si raccomanda di detenere un massimo di 4 esemplari per m².

Il pollaio deve essere munito di posatoi, nidi, mangiatoie e abbeveratoi, mentre il suolo va ricoperto di lettiera. Tutte queste attrezzature devono trovarsi all’interno del pollaio ed essere posizionate in modo che i polli le possano utilizzare senza difficoltà. Per garantire le cure quotidiane e svolgere le attività di pulizia, anche i detentori devono potervi accedere facilmente. I rivenditori di pollai devono fornire informazioni sulla detenzione rispettosa degli animali e sulle basi legali pertinenti. (Per maggiori dettagli, si veda il contributo sui parchi per animali da compagnia «Parchi adeguati per gli animali da compagnia»).

Vita sociale dei polli

Oltre a un pollaio sufficientemente spazioso, è altresì importante mantenere il più stabile possibile la composizione del gruppo, in quanto il continuo cambiamento della gerarchia potrebbe essere molto stressante per i polli. Per questo motivo, se si intende rimpiazzare degli animali o aumentarne il numero, è sempre necessario introdurre più polli alla volta. Se il gruppo sociale è stabile, non serve la presenza di un gallo, ma se si desidera averne uno e i vicini sono tolleranti, lo si dovrà detenere insieme ad almeno 5 galline.

Razzolare, beccare e rotolarsi nella sabbia

I polli trascorrono gran parte della propria giornata a esplorare l’ambiente circostante. Amano soprattutto razzolare e beccare la lettiera alla ricerca di cibo e fanno regolarmente bagni di polvere. Per poter soddisfare questi bisogni, la lettiera presente sul suolo del pollaio deve essere asciutta e deformabile. Gli allevatori devono sostituire quotidianamente la lettiera sporca e umida per evitare il rischio di lesioni plantari, ossia infiammazioni dolorose che colpiscono i cuscinetti delle zampe.

La lettiera ideale è composta da diversi materiali, come ad esempio trucioli di legno mischiati a paglia o fieno. Generalmente è sufficiente una lettiera con profondità di 5−10 cm. Per maggiori dettagli, si vedano le informazioni tecniche «La lettiera per il pollame domestico».

Per permettere i bagni di polvere, oltre a una lettiera asciutta e deformabile si può mettere a disposizione dei polli una vasca riparata, piena di terra fine e secca o di sabbia. Nei periodi di scarse precipitazioni i polli fanno generalmente bagni di polvere nella terra del parco esterno.

Appollaiarsi su posatoi

I polli amano appollaiarsi in luoghi sopraelevati non solo per dormire la notte, ma anche per ritirarsi durante la giornata. È dunque necessario mettere a loro disposizione nel pollaio posatoi sopraelevati a diverse altezze. Questi devono trovarsi ad almeno 50 cm dal suolo ed essere facilmente accessibili. Anche al di sopra dei posatoi deve esserci uno spazio libero alto 50 cm. Per maggiori dettagli, si vedano le informazioni tecniche «Allevamento amatoriale di pollame».

Deposizione di uova

La ricerca del nido e la deposizione delle uova fanno parte del comportamento naturale delle galline ovaiole. Queste devono avere a disposizione nidi chiusi su tre lati con un tetto. Le galline preferiscono nidi provvisti di una lettiera morbida, composta ad esempio da pula di spelta, trucioli di legno fini o fieno. Per un gruppo di 5 galline è necessario almeno un nido.

Foraggio e acqua

Il pollame deve avere a disposizione acqua fresca e foraggio a sufficienza. Le mangiatoie e gli abbeveratoi devono essere collocati all’interno del pollaio e mantenuti puliti.

Per soddisfare il fabbisogno energetico elevato delle galline ovaiole occorre mettere a loro disposizione un foraggio apposito in quantità sufficiente, integrato con semi distribuiti sul suolo del pollaio oppure all’esterno. Se i polli non possono accedere a un prato, è possibile integrare la loro dieta con insalata o erba fresca.

Clima e luce

Il pollaio deve essere ben areato e presentare una temperatura adeguata agli animali. Per i pollai di piccole dimensioni è sufficiente una ventilazione naturale. Oltre a questi requisiti, è opportuna anche la presenza di una finestra da cui possa entrare la luce naturale.

Uscite all’aperto

I polli devono poter regolarmente uscire all’aperto, in un prato recintato oppure in un giardino d’inverno. È inoltre fondamentale proteggerli dai predatori, soprattutto durante le ore notturne. È dunque consigliabile rinchiuderli all’interno del pollaio subito dopo il tramonto. A tal fine, una buona soluzione può essere l’installazione di una porta automatica dotata di un timer per controllare l’apertura e la chiusura del pollaio.

Cure

Gli allevatori devono controllare giornalmente i propri animali e assicurarsi che siano in buona salute. Gli esemplari malati o feriti vanno visitati da un veterinario.

Obbligo di registrazione per le aziende avicole

La detenzione del pollame, qualunque sia il numero di esemplari, deve essere registrata presso un organo di coordinamento cantonale. Le informazioni necessarie sono disponibili sul sito web dell’USAV.